Sadler catering – Eccellenza italiana

Sadler catering matrimonio

Famoso Sadler catering

Quando si sente il nome Sadler si pensa immediatamente, soprattutto se si è di Milano, al rinomato ristorante sul Naviglio Pavese dell’omonimo chef stellato Claudio Sadler.

Famoso per la sua attenzione all’innovazione e per aver portato l’alta ristorazione italiana in Oriente, lo chef è anche autore di grandi libri di ricette e presidente dell’Associazione Le Soste, che si propone di diffondere e valorizzare all’estero l’eccellenza della cucina italiana.

Non solo: dal 1996 Sadler ha prestato il proprio nome per creare un’importante realtà nel mondo del catering e del banqueting.

 sadler catering

L’estro dello Chef, unito alla lunga esperienza del suo socio Marco Primerano in questo settore, ha dato vita, così, a Sadler Catering, che da anni si occupa di ristorazione esterna con competenza e grande flessibilità: dalla cena in casa per pochi intimi, ai matrimoni, fino ai grandi eventi aziendali, la Società mette a disposizione il suo team di professionisti per soddisfare le richieste di una clientela variegata ed esigente.

Sadler catering –GRANDE CUCINA PER GRANDI EVENTI

sadler torta nuziale

Lo staff, accuratamente selezionato, è composto da chef di grande livello, sommelier, mastri pasticceri e personale di sala altamente qualificato. Le materie prime si distinguono per l’eccellenza, la freschezza e la particolarità.

Un ulteriore punto di forza è rappresentato dalla perfetta organizzazione della logistica, attenta a tutte le procedure di conservazione e trasporto dei cibi, oltre che degli allestimenti.

A questi ultimi viene dedicata particolare cura, nella consapevolezza che anche il minimo dettaglio può fare la differenza in un evento.

Tinte delle tovaglie, stile dei cristalli e della posateria, addobbi floreali, tutto viene scelto con estrema attenzione, per rendere distintivo e memorabile ogni evento.

Visita il sito di Sadler catering – www.sadlercatering.com

Sadler Wedding catering
Valuta questa pagina
Condividi questo articolo

Lascia un commento