IL TRASLOCO DI UN AFFRESCO
loading...

IL TRASLOCO DI UN AFFRESCO

IL TRASLOCO DI UN AFFRESCO

Nella Rivista e nelle nostre presentazioni facciamo spesso riferimento al fatto che il team di Click E Chic è composto da professionisti con bagagli culturali differenti. Oggi, a dimostrazione di ciò, vi voglio raccontare qualcosa di me, Barbara.
Ho studiato affresco sotto la guida del maestro Andrea Sala, nella Scuola da lui fondata a Monza e pratico questa tecnica da svariati anni (ma non si dice quanti).
Oltre a dipingere “a buon fresco”, che come scriveva il Vasari “di tutti gl’altri modi è più maestrevole e bello”, ho imparato la tecnica dello strappo. Si tratta di un procedimento che permette di staccare l'affresco dal muro su cui è dipinto, tramite un'apposita colla e il supporto di una tela. Si passa poi all'incollaggio del retro del dipinto su un'altra tela (riporto) e alla svelatura, ovvero alla rimozione della tela di strappo, per far tornare alla luce la faccia dell'affresco.

Questa tecnica viene usata oggi dalle Belle Arti solo in casi estremi, laddove la vita dell'affresco è a rischio. Senza entrare qui in questioni troppo tecniche, vi dirò che nei mesi passati mi è stato chiesto di strappare due grandi affreschi, dipinti dal mio maestro nel 1991 come regalo di nozze per la propria moglie quando sono andati ad abitare insieme. Davanti al trasloco imminente dalla casa paterna, i figli non hanno voluto abbandonare il ricordo dei genitori e così, su loro richiesta, ho organizzato la squadra che mi ha assistito nell'impresa.

Questa è una delle magie dell'affresco: può traslocare con te.
A febbraio ho quindi strappato i due affreschi (258x160 e 258x125 cm) con l'impagabile collaborazione di Michela, la figlia del maestro Sala, di un'altra mia compagna storica di affresco (Barbara anche lei) e di due studentesse di restauro di Brera, che qualche anno fa hanno frequentato alcune mie lezioni alla Scuola di Affresco.
Qui potete vedere il timelapse di uno strappo https://youtu.be/Oc8MYanH0Zo 
La seconda fase, quella del riporto e della svelatura, sarà fatta a quarantena terminata.
Speriamo quindi presto!