LE SPOSE DI GIO'
loading...

LE SPOSE DI GIO'

LE SPOSE DI GIO'

Le Spose di Giò

 

“Devo avere fiori vicino a me, sempre, e sempre.

Io devo forse a loro l’essere diventato pittore.”

(Claude Monet)

Tante sono le somiglianze che possiamo ritrovare tra i fiori e gli abiti di Le Spose di Giò: la sobria eleganza; la leggerezza, dei petali come dei tessuti; la molteplicità delle forme, da quelle essenziali e scultoree di una calla - o di un capo scivolato in satin - a quelle vaporose di una peonia - o di un abito nuvola in organza o tulle di seta.

Non stupisce, quindi, che siano proprio i fiori a dominare la collezione sposa 2017-18 della Maison monzese, nata dalla creatività delle sorelle De Capitani nel 1975. E’ proprio nell’atelier di Monza, da dove tutto è partito, che noi di Click E Chic veniamo accolti per la presentazione della nuova linea.

E dunque fiori, fiori ovunque: a decorare gli eleganti interni con freschi bouquet profumati, ad ornare velette, fascinator e cappelli, ad impreziosire gli abiti con ricami a perline, o applicazioni di paillettes, o raffinati pizzi chantilly e macramé, o ancora delicate stampe floreali su tulle di seta, immaginate per matrimoni sulla spiaggia.

Una dopo l’altra, le modelle indossano per noi le diverse creazioni: fluide sirene in satin, vaporose gonne azzurro cielo, raffinate longuette dal sapore retrò, romantici soprabiti di pizzo fermati da una morbida fusciacca a coprire l’abito a sottoveste, spensierati corti in shantung: tutto è caratterizzato dallo stile sobrio ed inconfondibile della Maison. Semplicità, purezza e rifiuto dell’eccesso sono da sempre, infatti, i segni distintivi di Le Spose di Giò, che hanno esportato nel mondo i loro abiti diventati presto famosi per la  femminilità seducente, ma discreta, moderna, ma con la classe di altri tempi.

Non va infine dimenticato l’altro elemento essenziale del successo della Maison: la sartorialità, che si traduce nella possibilità di personalizzare totalmente il vestito di ciascuna sposa, mescolando i modelli, cambiando i tessuti (tutti rigorosamente italiani e naturali) e scegliendo i colori. E’ così che nasce l’abito completamente su misura, ovvero quello più adatto non solo alla personalità e al corpo di chi lo indosserà, ma anche al tipo di matrimonio.

Se è vero che tutte le donne amano i fiori, se è vero che ogni sposa, nel giorno del suo matrimonio, vuole essere circondata da fiori, perché dunque non indossarne uno?